ADDIO AD ALESSANDRA PANCIERA, LA SIGNORINA DI BOSCOCHIARO

2018.02.26 – Basta dire Boscochiaro e naturalmente si pensa a lei. La signorina di Boscochiaro. La signorina fondatrice e proprietaria di uno dei principali allevamenti di cavalli sportivi del Veneto e dunque del nord Italia. La ‘signorina’, come chiamata da tutti. Alessandra Panciera ci ha lasciato dopo una lunghissima vita nella quale i cavalli hanno occupato sempre un ruolo di primo piano. L’allevamento di Boscochiaro (che si trova a Cavarzere, in provincia di Venezia) ha prodotto una media di sei o sette cavalli sportivi all’anno, alcuni dei quali si sono messi in bella evidenza nel panorama agonistico italiano nella specialità del salto ostacoli con cavalieri del calibro di Nicola Rango, Alberto Zorzi e Riccardo Martinengo Marquet. Proprio Riccardo Martinengo Marquet è stato l’ultimo dei cavalieri dei cavalli di Boscochiaro in ordine cronologico, e così ricorda Alessandra Panciera: «Una signora d’altri tempi, caratterizzata dall’estrema correttezza nei rapporti che stabiliva con chi lavorava per lei e per la passione che rivolgeva ai cavalli nati in casa sua. La signorina Panciera ha creato tanti posti di lavoro che gravitavano attorno al suo allevamento, sempre duraturi e all’insegna del rispetto, insomma una sponsor modello. Alberto Zorzi prima di partire per l’Olanda ha portato parecchi suoi cavalli a ottimi livelli, fino ai Gran Premi; poi lui e la sua compagna Annalisa Giuntini con grande gentilezza mi hanno indicato come cavaliere successivo per la preparazione dei cavalli giovani. Da Alberto ho ereditato Nancj di Boscochiaro, primo prodotto dell’allevamento che ha vinto con lui e poi con me tantissime gare nazionali e internazionali. Poi ho montato via via i cavalli successivi che negli ultimi quattro anni hanno svolto delle ottime carriere giovanili, avendo avuto totale carta bianca e fiducia nella gestione della scuderia condotta insieme a Elide Trovò, braccio destro della signorina. Mancherà una persona così nel nostro ambiente, mancherà uno degli ultimi baluardi della signorilità».

Potrebbero interessarti anche...